Elenco

Risparmio idrico e uso dell’acqua piovana in edilizia

Anna Frangipane Università degli Studi di Udine
L’attenzione verso il risparmio idrico e il riutilizzo dell’acqua piovana per usi domestici mostra, in Italia, un’accresciuta sensibilità supportata dalle molte esperienze, anche a livello normativo, internazionali...

La gestione della complessità del ciclo delle acque meteoriche urbane

Francesca Perricone Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
I nuovi sistemi di gestione sostenibile delle acque meteoriche utilizzano tecnologie a basso impatto per strutturare un “nuovo” equilibrio idrologico che si avvicini il più possibile a quello naturale precedente lo sviluppo urbano...

Tecnologie innovative per un involucro edilizio opaco evolutivo

Alessandra Battisti Università La Sapienza di Roma
L’innovazione tecnologica dell’involucro opaco investe aspetti teorici e operativi che inducono ad una riflessione sul significato del termine e sulle differenti modalità con le quali l’innovazione si è espressa negli ultimi anni...

Strategie di low energy low cost per il retrofitting del social housing

A. Battisti, F. Tucci Università La Sapienza di Roma
Il recupero dell’edilizia sociale deve misurarsi con le questioni di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica oltre che con i bassi costi e l’efficacia degli interventi. Le strategie sperimentate nel retrofitting di due quartieri ex IACP...

Le prestazioni di sostenibilità dei sistemi costruttivi

Frida Bazzocchi Università degli Studi di Firenze
A fronte dell’attuale ricchissimo repertorio di elementi tecnici, peraltro in rapida evoluzione, il progettista necessita sempre più di strumenti per effettuare valutazioni certe delle loro performance in termini di sostenibilità...

Sostenibilità prefabbricata: il progetto di ricerca KIT haus Plus

D. Di Fabio, F. Pugnaloni, R. Fioretti, P. Principi Università Politecnica delle Marche
Il concetto di casa "kit" in legno, nata per edifici a carattere temporaneo e dai costi contenuti, si trasforma in una cellula abitativa a cui si aggregano spazi organizzati modularmente e con componenti tecnologiche serializzate...

La riqualificazione energetica dell’edilizia residenziale

Rosa Caponetto, Giuseppe Margani, Vincenzo Sapienza Università di Catania
L'adeguamento dell'edilizia esistente allo standard net-ZEB è un obiettivo primario per il futuro a breve termine. Quale può essere una metodologia semplice ed efficiente per gli edifici residenziali multipiano?...

Cinematismi e superfici pieghevoli in architettura

Gianluca Rodonò, Dario Distefano, Vincenzo Sapienza Università di Catania
L’impiego di componenti dotati di cinematismo in architettura forniscono una risposta alle esigenze di adattabilità ai fattori climatici, flessibilità d’uso e ottimizzazione delle risorse economiche...

Costruzioni sostenibili in X-LAM per l’emergenza

Santi Maria Cascone Università degli Studi di Catania
Giuseppe Russo libero professionista
La necessità di fronteggiare in tempi brevi gli eventi catastrofici ha richiesto uno sforzo progettuale all’industria edile, suggerendo ai progettisti nuovi schemi abitativi e l’uso di materiali sostenibili e innovativi come l’XLAM...

Edifici trasferibili in legno

Gaetano Sciuto Università degli Studi di Catania
Oltre l’emergenza: moduli abitativi prefabbricati pensati per impieghi non esclusivamente emergenziali. L’approccio progettuale è finalizzato al superamento dell’idea che standardizzazione e qualità architettonica siano alternative...

Sistemi per il verde verticale: LCA comparativa

Katia Perini Università degli Studi di Genova
Marc Ottelé Delft University of Technology
La capacità di raffrescamento passivo delle coperture verdi può essere inibita dall’elevato isolamento richiesto dal legislatore che investe soprattutto sul contenimento dei consumi invernali anche in paesi dal clima più temperato...

Mitigazione dell’inquinamento urbano con le piante

R. Baraldi, F. Rapparini, C. Chieco, A. Rotondi
CNR Bologna
Quali sono le interazioni pianta-atmosfera necessarie per una scelta consapevole delle specie vegetali che meglio si prestano a strategie di mitigazione dell’inquinamento urbano?...

Il verde pensile: non solo estetica

Matteo Fiori
Politecnico di Milano
Il verde pensile, conosciuto da millenni con funzione prettamente estetica, è oggi un importante elemento utile per ridurre i consumi di energia di edifici e città, per la regimazione idrica e per la riduzione dei composti organici volatili (VOC)...

Resilienza dei paesaggi culturali: identità e continuità

Giampiero Lombardini
Università di Genova
I paesaggi culturali, e quelli costieri in particolare, possono essere considerati sistemi complessi: valutarne la resilienza pone la necessità di trovare i limiti entro i quali le dinamiche di cambiamento non ne compromettano l’identità.

Una nuova progettualità per i paesaggi costieri

Roberto Bobbio
Università di Genova
La tutela dei patrimoni e la riduzione del rischio possono diventare occasione per ripensare i modelli di sviluppo delle aree costiere ed elaborare nuovi progetti di paesaggio.

Architetture in vetro in ambito mediterraneo

Federico M. Butera
Politecnico di Milano
Edifici in vetro, a singola o doppia pelle, e clima mediterraneo: un connubio difficile se si tratta di prestazioni energetiche e di consumi. E se si ripensasse a un involucro opaco e a un uso intelligente del vetro?

Facciate verdi: i sistemi di monitoraggio

A. Magliocco, K. Perini Università di Genova
La realizzazione di una facciata verde non è solo un’occasione per movimentare l’immagine di una grigia strada di città, ma anche per realizzare un sistema di monitoraggio della qualità dell’aria e della riduzione dei consumi energetici...

Smart city the next generation

Christiano Lepratti Università di Genova
Completamente autosufficiente dal punto di vista energetico, alimentata esclusivamente da energie alternative e a zero produzione di rifiuti: è il progetto per una Eco City, vincitore di un concorso internazionale a inviti, nella Baia di Ha Long in Vietnam...

I tessili tecnici per l’architettura

Alessandra Zanelli Politecnico di Milano
I tessili tecnici fanno riferimento a segmenti di produzione industriale particolarmente dinamici. L’edilizia oggi rappresenta un terreno di sperimentazione di questi componenti per facciate e sistemi di ombreggiamento...

La traslucenza nell’involucro architettonico: materiali e applicazioni

Valentina Modugno Università degli Studi di Ferrara
Le nuove tendenze espressive della progettazione architettonica contemporanea sempre più osano sperimentazioni dimateriali e soluzioni tecnologiche innovative a favore dell’uso di effetti visivi e percettivi di traslucenza, applicati all’involucro architettonico...

Le case eoliane di Filicudi: un esempio di architettura spontanea sostenibile

Vincenzo Sapienza Università di Catania
La sostenibilità energetica del nostro futuro è strettamente legata alle capacità di progettare e costruire edifici più virtuosi energivori dei loro predecessori. La casa eoliana, con un consumo energetico prossimo agli standard imposti per gli edifici passivi, costituisce un mirabile esempio da seguire

Collettori solari e fibre ottiche per l’illuminazione museale

Francini, Fontani, Mercatelli, Jafrancesco, Sani, Sansoni CNR Firenze
Un sistema ottico che raccoglie e trasferisce luce solare è studiato e applicato per illuminare interni museali. Test fotometrici e colorimetrici scelgono i componenti per i livelli richiesti di luce, uniformità e colore. Condizioni di lavoro ed effetto degli agenti atmosferici sono sperimentati.

Ri-ciclo. Dalle pratiche alle politiche

Raffaella Fagnoni Università degli Studi di Genova
Il patrimonio abbandonato è una risorsa su cui riconfigurare i valori sociali e civili. È una presenza molto forte del nostro passato che si fonde con il risultato dell’agire umano: puntare sul riciclo è oggi necessaria occasione per dare forma al futuro

Sguardi sul patrimonio del secondo Novecento

Giovanna Franco Università di Genova
Il patrimonio costruito del secondo Novecento, quantitativamente significativo, è spesso sottostimato per qualità architettonica. Lo studio condotto per conto del Ministero dei Beni Culturali e della Regione Liguria ne offre nuove prospettive di lettura

Tecnologie per il raffrescamento solare degli edifici

G. Oliveti, N. Arcuri, M. De SImone, R. Bruno Università della Calabria
L’energia solare, da tempo ormai utilizzata nell’ambito del riscaldamento di acqua per uso sanitario, può essere impiegata oggigiorno in modo molto proficuo anche come fonte primaria per il raffrescamento degli edifici

Tecnologie di raffrescamento passivo degli edifici

Mario Grosso Politecnico di Torino
L’elevato consumo di energia elettrica dei Paesi europei, dovuto per gran parte alla ventilazione e al condizionamento dell’aria indoor, può essere notevolmente diminuito applicando tecniche e tecnologie passive o ibride.

Spazi aperti urbani performativi

Renata Valente Seconda Università di Napoli
Alcuni progetti di spazi pubblici, non solo in ambiente mediterraneo, dimostrano come sia necessario pensare a questi spazi alla luce delle moderne esigenze locali e di sostenibilità

Governare il consumo di suolo: misure, politiche e priorità

Andrea Arcidiacono, Federico Oliva, Stefano Salata Politecnico di Milano
La recente evoluzione del dibattito sul consumo di suolo in Italia conduce ad una riflessione che, a partire dalle recenti proposte di riforma legislativa nazionale, giunge fino alle possibili forme di integrazione tra indicatori ambientali e governo locale delle trasformazioni d’uso del suolo

Materiali a memoria di forma per un involucro ad alta efficienza energetica

Mario Cristiano Università degli Studi di Napoli Federico II
L’articolo presenta, dopo una breve analisi dei requisiti atti a conferire all’involucro edilizio capacità reattive, lo studio del trasferimento tecnologico al campo edile dell’uso di metalli a memoria di forma per migliorare le prestazioni energetiche degli involucri

Il progetto locale: coscienza di luogo e autosostenibilità

Alberto Magnaghi Università degli Studi di Firenze
Il progetto locale come antidoto ai guasti socioterritoriali della globalizzazione economica, è incentrato sulla rivalutazione dei beni patrimoniali locali per modelli autosostenibili e su forme di autogoverno a livello bioregionale

Tecnologia e progetto per l’ambiente mediterraneo

Mario Losasso Università degli Studi di Napoli Federico II
L’architettura moderna in ambito mediterraneo che usa con intelligenza il localismo, i materiali e le tecniche tipiche, è quella che si riallaccia alla tradizione costruttiva reinterpretandola e innovandola

Involucri cromogenici termocromici

Fabrizio Tucci Università La Sapienza di Roma
I dispositivi cromogenici termocromici sono una delle più promettenti sfide nel campo dell’innovazione degli involucri architettonici poiché riescono a reagire in modo dinamico ai cambiamenti del contesto ambientale

Efficienza bioclimatico-ambientale per un Housing Sociale a Firenze

Fabrizio Tucci Università La Sapienza di Roma
Una sperimentazione progettuale caratterizzata da obiettivi bioclimatici, energetici e ambientali definiti fin dal concept e perseguiti in tutte le fasi della progettazione con l’ausilio di sistemi avanzati dimodellazione bioclimatica, di simulazione fluidodinamica e di computazione energetica

Involucro edilizio energeticamente efficiente ed edilizia scolastica

Rosa Romano Università degli Studi di Firenze
Anche un intervento di ampliamento può diventare occasione di sperimentazione per realizzare edifici energeticamente efficienti, che permettano di limitare l’impatto ambientale ed i consumi energetici a fronte di un ottimo comfort interno

Edifici di valore storico-architettonico

Edino Valcovich Università degli Studi di Trieste
Raul Berto Università degli Studi di Trieste
Carlo Antonio Stival Università degli Studi di Trieste
La progettazione e la valutazione della sostenibilità degli interventi di riqualificazione degli edifici storici attraverso tre diverse esperienze operative: Linee Guida A.T.T.E.S.S., Protocollo GBC Historic Building, Progetto SECHURBA.

Abusivismo edilizio a Roma

Carlo Cellamare Università La Sapienza di Roma
Dario Colozza Ingegnere ambientale
Gli insediamenti abusivi di Roma hanno importanti effetti sociali e ambientali, sulla diffusione urbana, sui costi urbani della gestione della città. Una politica di rigenerazione urbana non può prescindere da una valutazione complessiva del peso e del condizionamento che essi hanno sulla qualità e sull’organizzazione della città
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail